Intossicazione alimentare in Banca: in ospedale 68 dipendenti

Quasi certamente si è trattato di intossicazione alimentare. Per molti dipendenti della filiale di Basiglio (Milano) della Banca Mediolanum, il pranzo alla mensa aziendale non è stato esattamente una pausa piacevole.

Qualche ora dopo aver consumato il pasto, ben 68 di loro hanno iniziato, a scaglioni, a sentirsi male. I primi sintomi (nausea e cefalea) sono comparsi intorno alle 16, poi sono arrivati vomito e dissenteria.

Subito i lavoratori hanno pensato ad una intossicazione alimentare e hanno chiamato il 118 che ha dovuto, quindi, gestire una emergenza che seppur da codice verde era comunque impegnativa considerato il numero di persone alle quali prestare soccorso.

Per questo le persone sono state smistate in differenti strutture ospedaliere. Altri pazienti, invece, sono stati visitati presso le proprie abitazioni. Sono tutti fuori pericolo.

Intanto i Carabinieri di Abbiategrasso e l’Ats di Melegnano hanno raccolto campioni di cibo dalla mensa aziendale affinchè vengano analizzati.

La portata incriminata è l’insalata di pollo.

Per quanto riguarda le intossicazioni alimentari, è bene ricordare che sono causate da cibi crudi, mal conservati o contaminati. I sintomi sono nausea, vomito e diarrea, spesso accompagnati da dolori addominali. L’intossicazione, quando non ci sono complicazioni, si risolve da sola (o con l’aiuto di antibiotici) in pochi giorni. Importante è le reimmissione dei liquidi persi.