Invasione di falene giganti in Europa

Foto Focus.it

Possono raggiungere dimensioni impensabili, pari a quelle della mano di una persona adulta, e spaventano la maggior parte di noi. C’è però chi è decisamente affascinato da insetti come le falene giganti, che stanno per fare la loro comparsa in tutta Europa attraversando mari e oceani. A rivelarlo gli studiosi, secondo cui nei prossimi mesi assisteremo ad una vera e propria invasione da parte di questi animali.

Esseri meravigliosi che, qualcuno sostiene, annuncino tragedie o incubi collettivi. La filmografia internazionale è strapiena di pellicole che mostrano questa “terribile” creatura. Un esempio, il thriller-horror “The mothman Prophecies – Voci dall’ombra” interpretato da Richard Gere, cronista del “Washington Post” colpito dalla morte della moglie, malata di tumore.

Il mese di ottobre è considerato dagli esperti come quello ideale per la comparsa di queste farfalle notturne dalle dimensioni fuori dal comune ed il motivo, come riporta Unilad, è molto semplice: “Piante come l’edera fioriscono in questo periodo ed è facile trovare insetti di ogni tipo sui rami. La notte, però, l’edera diventa l’habitat esclusivo delle falene”. Anche per questo motivo, entomologi professionisti e semplici appassionati in questi giorni si stanno dedicando all’osservazione costante delle falene.

La farfalla è un animale simbolico per eccellenza, lo è sempre stato sin dai tempi più remoti.

Nell’Enciclopedia dei simboli, a proposito della farfalla e della sua naturale metamorfosi si dice che:
“La meraviglia per questo fenomeno che si origina e si sviluppa senza interventi esterni, conducendo l’animale dalla condizione di bruco a quella di larva ed infine di farfalla, colpisce profondamente gli uomini, che sono così spinti a riflettere sulla propria trasformazione spirituale. Si convincono in tal modo di essere in grado di abbandonare la loro natura corporea ed ascendere al cielo della luce eterna”.

Nel simbolo è pertanto racchiuso uno sfondo metafisico che presuppone segrete affinità , quasi una mistica compenetrazione reciproca, tra il mondo visibile e l’invisibile, il punto d’incontro tra il tempo e l’eternità .