Irregolare ha accoltellato poliziotto, il giudice dispone la scarcerazione

Tre giorni fa un immigrato di 31 anni della Guinea, Saidou Mamadou Diallo, nella foto, con un ordine di espulsione emesso il 4 luglio scorso, ha accoltellato un poliziotto nei pressi della Stazione Centrale di Milano. QUI IL POST.

L’uomo, armato di un coltello, avrebbe voluto salire su un bus turistico ma, per fortuna, è stato bloccato dalla Polizia.

L’immigrato irregolare, inoltre, ha urlato “voglio morire per Allah” mentre gli agenti lo stavano accompagnando in Questura.

Ebbene, Saidou, su disposizione del GIP è stato scarcerato con l’obbligo di firma dopo essere stato arrestato per resistenza.

Tuttavia, il Questore ha emesso un nuovo ordine di espulsione e l’uomo dovrebbe essere rimpatriato oggi (ma il condizionale è d’obbligo).

https://www.youtube.com/watch?v=C19UtfPYNUg

A tal proposito, Giuseppe Sala, sindaco di Milano, ha detto che “se adesso l’aggressore non viene rispedito in Guinea lo considero un affronto per la città. Abbiamo rassicurazioni in tal senso ma vigiliamo“.

Si rimane a bocca aperta di fronte a certe situazioni – ha concluso parlando della decisione di scarcerare l’aggressore del poliziotto – si tratterà anche di applicare le leggi, non c’è dubbio, ma se le leggi sono queste bisogna anche pensare di cambiarle“.

Su Facebook, infine, duro il commento di Matteo Salvini, segretario della Lega Nord: