Isis, audio svela il nome del nuovo leader e minaccia gli Usa e Donald Trump

L’Isis ha confermato la morte di Abu Bakr al-Baghdadi e del portavoce dello Stato islamico Abu al-Hassan al-Muhajir.

L’annuncio audio, pubblicato sui siti del network jihadista, è del nuovo portavoce del gruppo terrorista, Abu Hamza al-Quraishi.

Al contempo, il nuovo portavoce ha annunciato il nome del successo di al-Baghdadi (ucciso in un raid americano nel nord della Siria): è Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurashi.

Nello stesso messaggio Isis ha ammonito gli Stati Uniti d’America a non gioire per la morte di al-Baghdadi, affermando che lo Stato Islamico non è attivo solo in Medio Oriente: “America, non ti rendi conto che lo Stato islamico è ora in prima linea in Europa e in Africa Occidentale? Si estende da Est a Ovest”.

L’audio di circa 7 minuti, diffuso da Furqan, organo di propaganda dello Stato Islamico, ha spiegato che il successore di al-Baghdadi è stato nominato dal Consiglio della Shura dell’Isis.

Al-baghdadi.

Il nuovo leader di Isis sarebbe un veterano della jihad che ha combattuto contro “la protettrice della croce”, ovvero l’America e sarebbe un “conoscitore delle sue guerre e consapevole della sua astuzia”.

Poi, l’affondo su Donald Trump: “Il destino degli Stati Uniti è in mano a un vecchio goffo, che la sera ha un’opinione e il mattino ne ha un’altra”, ha proseguito il portavoce che, rivolgendosi sempre agli Usa, ha evidenziato come lo Stato islamico sia “alle porte dell’Europa e nel cuore dell’Africa”.

Infine, il portavoce ha definito il presidente degli Usa ‘un vecchio pazzo’ e ha promesso vendetta per la morte di al-Baghdadi: “Il nuovo scelto vi farà dimenticare l’orrore che avete visto e farà sembrare dolci i giorni dei risultati di Al-Baghdadi”.

Leggi anche: Svizzera, anziana di 75 anni in prigione per una multa non pagata.

Da SaluteLab: Cancro al fegato: tipi, cause, sintomi e prognosi.