ISIS voleva uccidere il principe George. Ecco il piano

Isis voleva rapire e uccidere il principe George.

Lo ha confessato, di fronte al tribunale di Woolwich, il 32enne Husnain Rashid, sostenitore dello Stato Islamico.

L’uomo ha raccontato – come si legge su Notizie.it – di avere preso parte alla pianificazione di vari attacchi terroristici, tra cui uno avente come obiettivo il primogenito del principe Harry e della duchessa Kate Middleton.

Rashid, arrestato nel novembre 2017, si era dapprima dichiarato innocente ma ieri, giovedì 31 maggio, ha ammesso le sue colpe davanti ai giudici e ora rischia l’ergastolo.

L’uomo incintava a compiere atti terroristici sul web attraverso Telegram, la popolare APP di messaggistica online.

Stando al piano, il bambino – il terzo nella linea di successione al trono – doveva essere rapito o ucciso vicino la scuola.

Il giudice Andrew Lees ha dichiarato: “Nelle ultime settimane ho ascoltato tantissime accuse inquietanti. È inevitabile che tu riceva una sentenza di molti anni di prigione, e verrà presa in considerazione la possibilità di un ergastolo. Dovrò considerare molto attentamente la questione della tua futura pericolosità e la protezione dei cittadini”.