Kobe Bryant, Federica Pellegrini critica i giornali italiani (ma sbaglia)

Critiche anche da parte di Flavia Pennetta e dal dj Benny Benassi.

Ognuno nella vita dovrebbe occuparsi del proprio mestiere. E dovrebbe farlo bene. Quando Federica Pellegrini nuota è una donna perfetta. Una vera dea della vasca. Quando però si occupa di altri temi e arriva pure a criticare i giornalisti, quando non conosce le dinamiche del mestiere, perde tutta la sua credibilità.

Così accade che scrive: «Tutto il mondo rende Onore ad un Dio dello Sport!! E noi?!?!….». In un post pubblicato sul proprio account Instagram Federica Pellegrini ha criticato la decisione dei quotidiani sportivi italiani di non dedicare l’intera prima pagina alla scomparsa di Kobe Bryant, morto in un incidente in elicottero nella giornata di ieri, lasciando ampio spazio al successo del Napoli sulla Juventus.

La nuotatrice azzurra ha postato una foto mostrando le differenze rispetto alla stampa straniera: ‘Marca’, ‘L’Equipe’, ‘As’ e ‘El Mundo Deportivo’ hanno dedicato l’intera prima pagina alla leggenda dei Los Angeles Lakers.

«Al netto dell’importanza che ha il calcio nel nostro Bel Paese… tutto ciò è assolutamente sbagliato!! – ha proseguito – Lo Sport per me è Altro!! Soprattutto oggi». E il bello è che dietro questo modo di fare arrivano i commenti di Flavia Pennetta che scrive «Che dire… che tristezza» e il dj Benny Benassi a commentare «Senza parole».

Parole sbagliate da parte di queste persone che dovrebbero imparare a fare il loro mestiere. La Pellegrini dovrebbe capire, se non lo sa, che i quotidiani sono un servizio al pubblico. E, in quanto tali, sono anzitutto liberi di impaginare come vogliono.

I fatti tragici che hanno coinvolto Bryant sono andati a coincidere con i giornali da stampare la domenica sul lunedì. La domenica in Italia c’è il campionato di calcio. È esatto dare anzitutto le informazioni che riguardano lo sport nazionale, che non è il basket.

Altra cosa. La notizia legata a Bryant è arrivata nel pomeriggio tardi, ovvero quando la maggioranza delle pagine è già pronta, disegnata e calibrata per la stampa. Una notizia dell’ultimo momento, grande o piccola che sia, può arrivare, ma è importante che arrivi in un tempo congruo per la stampa. I quotidiani non sono la televisione o internet che si possono sconvolgere in tempo reale.

Poi, non sappiamo se nel corso delle ristampe la disposizione delle notizie è stata sviluppata a favore di Bryant. Insomma, come detto sopra, ognuno dovrebbe fare il proprio mestiere. La Pellegrini faccia la giudice di Italia’s got talent. Il giornalismo è un mestiere serio. Se vuole, la Pellegrini, potrà farlo in futuro come tante sue ex colleghe. Intanto, non critichi ciò che non conosce.

LEGGI ANCHE: Chi era Gianna-Maria-Onore, la figlia di Kobe Bryant.