TerzoWEB.com

La Cassazione: “Sequestrare i conti della Lega ovunque essi siano”

I conti della Lega vanno sequestrati ovunque siano (conti bancari, libretti, depositi).

È questo, in estrema sintesi, quanto sentenziato dalla Corte di Cassazione, secondo cui “ovunque venga rinvenuta” qualsiasi somma di denaro riferibile alla Lega Nord deve essere sequestrata fino a raggiungere i 49 milioni di euro.

Tale somma fa riferimento all’ammontare della truffa allo Stato per cui è stato condannato in primo grado il senatur Umberto Bossi.

Ciò è stato stabilito dagli ermellini nelle motivazioni che hanno accolto il ricorso del PM di Genova contro il segretario Matteo Salvini, contrario ai sequestri ‘a tappeto’. Al momento sono stati bloccati 1,5 milione di euro.

Ora la Guardia di Finanza può procedere al blocco dei conti della Lega seguendo così il decreto di sequestro del 4 settembre, firmato dal PM di Genova, senza la necessità di un nuovo provvedimento per eventuali somme trovate su conti in momenti successivi al decreto stesso.