La figlia di Francesco Nuti: “Sono la tutrice di papà, mi prendo cura di lui”

Ospite di Caterina Balivo, la figlia del noto attore ha raccontato la sua vita oggi che il padre è disabile.

Ginevra Nuti, la figlia dell’attore Francesco, è diventata diventare la tutrice legale del padre. Lo ricordiamo, l’attore da tempo convive con una forte disabilità che gli impedisce di muoversi e parlare.

Sono diventata la tutrice di mio padre. Da quando ho compiuto 18 anni – ha raccontato Ginevra a ‘Vieni da me’ – sono sua figlia e credo sia importante che, per me e mio padre, debba avere questo incarico. E prendermi cura di mio padre anche in questo aspetto”.

Poi ha raccontato a Caterina Balivo dell’attuale condizione di salute del genitore.

È stazionario – ha rivelato – è sereno, bisogna approcciarsi a lui in maniera più delicata e sottile. Ho imparato a farlo con piccoli gesti, sguardi. È qui a Roma anche perché, in questo modo, è più facile prendermi cura di lui. Posso vederlo più spesso. Comunichiamo tramite piccole cose. Mi manca averlo nella quotidianità quando ho bisogno di un consiglio. Mi sarebbe piaciuto cantare e suonare assieme a lui. Averlo come guida nella vita e carriera artistica”.

Faccio fatica – ha concluso – a vedere i film di papà. Mi mettevano un pizzico di malinconia. Io li vivo come mamma e papà. Il loro lavoro è stupendo ma li preferisco come genitori. Io e papà abbiamo un carattere simile, siamo anche, a volte ombrosi. Era divertente ma aveva anche dei momenti più riservati”.

Negli anni Novanta Francesco Nuti iniziò a soffrire di depressione e ad avere problemi con l’alcool. Tentò anche il suicidio e fu costretto ad abbandonare il cinema. Nel 2006, alla vigilia del suo ritorno sul set, entrò in coma dopo un non meglio chiarito incidente domestico. Una volta risvegliatosi iniziò la riabilitazione. Poi, nel settembre del 2016 fu ricoverato in gravissime condizioni presso il CTO di Firenze in seguito ad una caduta. Ora è ospite di una clinica romana.

Leggi anche: Cristiano Ronaldo scoppia a piangere in TV: “Ecco cosa è successo”.