La nonna che prepara gelatine per sopravvivere ma nessuno le compra

Succede a Cuatitlán Izcalli, in Messico.

nonna che vende gelatine
Rispetta il distanziamento sociale e indossa i dispositivi di protezione individuale

Ha scelto un luogo strategico: davanti a una panetteria e accanto alla filiale di una banca. Tuttavia non riesce a ottenere il risultato sperato. La nonna che prepara le gelatine per sopravvivere torna a casa con il portafogli vuoto.

La crisi economica scaturita dall’emergenza sanitaria che attanaglia tutto il mondo costringe la maggior parte della popolazione ad arrangiarsi per arrivare a fine mese, anche rischiando la vita. Non c’è distinzione di razza, sesso ed età.

nonna che vende gelatine

LEGGI ANCHE: Bimbo di 10 anni ucciso dal cassonetto dei vestiti usati: chi era Karim

Lo dimostra la storia di questa anziana signora che, con estrema dignità, ogni giorno, dispone con cura i propri bicchieri colpi di gelatina pronti per la vendita al pubblico. Nonostante tutti i suoi sforzi, però, non riesce ad avere il riscontro che cerca, che le serve per tirare avanti.

Juanita è un’umile nonna che prepara le gelatine per sopravvivere. Ogni giorno si prepara, raccoglie la propria merce e si posiziona sempre nello stesso punto per raccogliere un po’ di denaro.

La sua stanchezza fisica, gli acciacchi di un corpo malmesso si vedono tutti, insieme alla grande forza di volontà con cui affronta ogni giorno una situazione inaspettata e che fa paura. Rispetta le misure di sicurezza per evitare la diffusione del Coronavirus: ha i capelli raccolti e la mascherina.

Attende pazientemente che qualcuno decida di comprare le gelatine preparate con tanta cura.
Chi abita e lavora nei dintorni le ha anche scattato una foto da pubblicare sui social network, nel tentativo di farle una buona pubblicità e attirare potenziali clienti.

LEGGI ANCHE: Bimbo di 3 anni cade dal balcone e muore

«Se potete, quando passate da queste parti, fermatevi a comprare le gelatine di questa signora. Si trova a Temoaya, nel distretto finanziario di Cuautitlán Izcalli, di fronte alla Santander. Se lavora, è perché ne ha bisogno»: recita il commento a corredo.

Un altro utente scrive: «Sì, è una nonna bellissima, anche quando è giorno di mercato il lunedì, va in giro a vendere la propria merce. Aiutala, ne ha molto bisogno». E ancora: «È davvero stancante alla sua età stare in strada, in piedi per ore. Dio la benedica e la protegga, che possa vendere tutto presto»: scrive un altro signore che si è fermato a osservarla. La dignità che dimostra ogni giorno Juanita è encomiabile, speriamo che abbia il successo che merita.

LEGGI ANCHE: L’estate fermerà il Covid-19? Cosa dicono gli esperti.