La Polizia lo ferma e lui mostra la patente di Homer Simpson

Se non avesse falsificato anche la foto, probabilmente l’avrebbe liscia. Stiamo parlando di un automobilista burlone che ha tentato di imbrogliare la Polizia con una patente falsa.
È successo in Inghilterra a Milton Keynes, città di 230 mila abitanti del Buckinghamshire nel sud-est dell’Inghilterra, e a riportare la vicenda è stata proprio la polizia con un tweet.

Gli agenti, la scorsa settimana, hanno fermato un uomo al volante. Si trattava di un controllo di routine. L’automobilista, però, ha mostrato ai poliziotti una patente contraffatta. Quello che è saltato subito agli occhi degli agenti e che ha fatto capire che il documento era falso è stata la foto: Homer Simpson.
Sì, proprio il personaggio della famosa serie animata americana ‘I Simpson’, e nella sua posa più celebre, quella in cui toccandosi la testa esclama ‘D’oh!’.
Non solo. Nome e cognome dell’automobilista riportati sulla patente di guida risultavano essere proprio quelli del cartone animato.

Per quanto ne sappiamo, l’uomo poteva anche chiamarsi Homer Simpson (la Polizia non ha reso note le generalità), ma il burlone è stato denunciato e il suo mezzo sequestrato perché era anche sprovvisto di assicurazione.

Una curiosità: in molti sui social hanno fatto notare che data di nascita e indirizzo riportati sulla patente non corrispondono a quelli del ‘vero’ Homer Simpson: Homer è infatti ‘nato’ il 12 maggio 1956 (non il 4 agosto ’63, come riportato nel documento falso) e vive al 742 di Evergreen Terrace, nella cittadina statunitense di Spingfield.