La sfida di Salvini: “A Natale andrò in giro ad aiutare chi ha bisogno”

Le parole del leader della Lega al Senato

«Sessanta milioni di italiani non sanno cosa fare a Natale… È una roba che grida vendetta. Il 24 il 25 li ho sempre dedicati ai dimenticati e lo farò anche questa volta. Nessun decreto al mondo può impedire gli italiani di impedire di aiutare chi ha bisogno, di portare una coperta, un pasto caldo, un paio di scarpe a chi ne ha bisogno…».

Così Matteo Salvini al Senato in occasione delle dichiarazioni di voto sul Dl sicurezza. Il leader della Lega è stato interrotto dalle contestazioni della maggioranza ed è intervenuta la presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati: «Trovo intollerabile che ci sia tutto questo chiasso, ci deve essere rispetto reciproco, ovviamente…».

Salvini è tornato sul tema con una diretta su Instagram: «Se il Governo deciderà di chiudere io mi autodenuncio, perché nessuno potrà impedirmi di portare una coperta ai senza tetto o pranzare con i meno fortunati alla vigilia di Natale, regalare un sorriso. Organizziamo ‘Il cuore degli italiani’ in tutte le città italiane per dimostrare che non esiste un decreto che possa impedire a uomini e donne di aiutare altri uomini e donne».

Il leader della Lega, quindi, ha lanciato un’iniziativa di solidarietà in aperto contrasto contro le probabili chiusure natalizie e ha accusato il premier Conte: «Si prenda le sue responsabilità per una volta. Prima organizzano la lotteria degli scontrini, poi dietro front alla faccia dei commercianti che hanno speso centinaia di euro per adattare i registratori di cassa. Pare che facciano 10 giorni di zona rossa, poi tre di zona arancione, poi si torna alla zona rossa, il 4 zona arancione e il 5 e il 6 di nuovo rossi. Siamo alla follia».

LEGGI ANCHE: Fonti del Governo: “Zona rossa in tutta Italia nei prefestivi e festivi”