La storia del veterinario che cura gli animali dei senza tetto

Kwane Stewart è un veterinario speciale. Da diversi anni infatti ha scelto di curare gratis gli animali degli homeless della California.

Kwane Stewart: ecco il nome di un uomo che, quando ha deciso di intraprendere la professione di veterinario, mai avrebbe pensato che, un giorno, gran parte del suo tempo sarebbe stato dedicato alla cura degli animali dei senza tetto (homelessnei Paesi anglosassoni).

L’uomo, 49 anni, passa molto tempo a guidare per le strade della California individuando i senza tetto che hanno con sé degli animali. Il suo nobile obiettivo è quello di trattarli senza costi per i proprietari.

La storia di Kwane, Street Vet in California

Kwane Stewart, lo Street Vet della California, è cresciuto nello Stato del New Mexico. Qui ha trascorso la sua infanzia dedicando passione e dedizione alla cura di animali selvatici. Ascoltando la voce di questa vocazione ha deciso di studiare veterinaria in California. Qui ha gestito un ospedale per animali, diventando successivamente il veterinario della Contea di Stanislaus.

LEGGI ANCHE: Vacanze gratis: con il pet-sitting si può

La sua vita professionale è stata interessata da una svolta importante nel 2008, quando la crisi finanziaria ha colpito gli USA. A seguito di questo sconvolgimento economico, Kwane ha riflettuto su quello che avrebbe potuto fare per rendere meno gravosa la vita dei proprietari di animali che, da un giorno all’altro, si erano trovati senza un tetto sopra la testa.

Intervistato dalla CNN, ha specificato che nella sua zona la crisi ha colpito in maniera particolarmente dura e che molte persone, per risparmiare, hanno deciso di portare i propri animali domestici nei rifugi. Altri, invece, hanno perso tutto e, in compagnia dei propri fidati amici, hanno iniziato la vita da homeless.

Questa situazione ha rappresentato un’illuminazione per Stewart che, dopo aver passato anni a dedicarsi solo agli animali domestici di soggetti solventi economicamente, gettato in quella che lui stesso ha definito “una guerra economica”, ha cambiato prospettiva.

Kwane, che quando non si dedica a questa fantastica attività di volontariato lavora sul set delle produzioni Netflix per garantire la sicurezza degli animali utilizzati nelle serie e nei film, paga di tasca propria ogni volta che l’animale da compagnia di un homeless necessita di medicine, cibo, vaccinazioni. Quando si imbatte in esemplari che necessitano di un intervento chirurgico o di altre cure urgenti, si appoggia alla piattaforma di crowdfunding Go Fund Me.

Nel corso dell’intervista alla CNN, ha raccontato che, grazie a questa esperienza, è riuscito ad abbattere molti pregiudizi che aveva sui senza tetto che, come da lui stesso sottolineato, affrontano anche lo stigma che li vede come persone incapaci di prendersi cura dei propri animali domestici.

LEGGI ANCHE: Allergia al pelo del gatto, arriva il vaccino