La tiroide è importante, ecco 6 consigli per prendersene cura

La tiroide ha molte funzioni: aiuta il metabolismo, regola il sonno, dà energia. Quindi, è importante trattarla bene.

tiroide

La ghiandola tiroidea si trova davanti al collo, proprio sotto il ‘Polo di Adamo‘ o la laringe. La sua funzione principale è quella di assumere lo iodio, presente in molti alimenti, e di convertirlo in ormoni tiroidei noti come la tiroxina (T4) e il triiodotironina (T3).

Questa piccola ghiandola può influenzare l’intero sistema perché ogni cellula del corpo dipende dagli ormoni tiroidei per la regolazione del metabolismo. Ha un ruolo, poi, nel modo in cui il corpo crea energia, regola il sonno e può essere la ragione dietro l’aumento o la perdita di peso inspiegabile.

Di conseguenza, è importante aiutare questa ghiandola a funzionare in modo efficiente.

Consumare cibi ricchi di iodio

La carenza di iodio è uno dei principali motivi della sottoproduzione dell’ormone tiroideo, secondo l’American Thyroid Association. Alcuni dei cibi ricchi di ferro che dovremmo includere nell’alimentazione sono sale iodato, uova, gamberetti, pesce salato, formaggio, alghe, prugne e fagioli di lima.

Evitare i prodotti a base di soia

Gli studi, come si legge su Drfarrahmd.com, hanno scoperto che la soia ha un’alta soglia di isoflavoni che possono danneggiare la tiroide. Questi interferiscono con l’ingresso di iodio nella ghiandola tiroidea e impediscono l’azione dell’ormone tiroideo negli organi del corpo.
Evitare il consumo di soia può aiutare la tiroide a normalizzare la produzione degli ormoni.

Consumare il magnesio

tiroide

Non consumare una quantità adeguata di magnesio può portare a una tiroide iperattiva. Il magnesio è un minerale necessario per convertire lo iodio negli ormoni tiroidei (T4 e T3). Si raccomanda di mangiare più gamberi, uvetta, banane, broccoli, spinaci, mais dolce e avocado.

Provare il selenio

Il selenio è un minerale che svolge un ruolo chiave nella capacità delle ghiandole tiroidee di produrre l’ormone tiroideo. Un’adeguata quantità di selenio nell’alimentazione può aiutare a prevenire i problemi alla tiroide, come l’ipotiroidismo e il cancro alla tiroide. L’aggiunta di alimenti ricchi di selenio nell’alimentazione può aiutare la tiroide a gestire meglio lo stress e a lavorare come ‘disintossicante’. Gli alimenti che sono ricchi di selenio includono noci del Brasile, pesce, tacchino, pollo, uova, spinaci, lenticchie, anacardi e banane.

Coinvolgere lo zinco

Se un corpo è carente di zinco, il TSH (ormoni stimolanti la tiroide) non sarà prodotto, con conseguente livello basso degli ormoni tiroidei T4 e T3. Oltre a ciò, lo zinco è anche un componente vitale della deiodinasi, un enzima che converte T4 in un T3 funzionale.

Gli alimenti che sono ricchi di zinco comprendono pollo, spinaci, anacardi, ostriche cotte e carne magra.

Stress

Il cortisolo, che si crea quando sei stressante, impedisce all’ormone T3 di entrare nelle cellule del corpo. A causa di ciò, sarebbe meglio tentare di evitare situazioni stressanti. È opportuno regolare lo stress in modo naturale facendo esercizi come camminare a passo svelto, fare jogging o andare in bicicletta.

Avvertenza: se si sospetta di avere un problema, è necessario consultare il proprio medico per confermare di avere problemi alla tiroide.

Leggi anche: 14 alimenti da mangiare a volontà senza ingrassare.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: