La tomba di Babbo Natale esiste. Ecco dove si trova

Foto IlTirreno.it

Babbo Natale, la gioia di tutti i bambini (e anche qualche adulto) è esistito davvero.

La prova è l’esistenza della sua tomba. A

lcuni archeologi turchi sostengono di avere scoperto la tomba dove riposano le sue spoglie.

L’annuncio è arrivato pochi giorni fa: Santa Claus riposa in Turchia.

La sua cripta è stata scoperta grazie al georadar che ha individuato un santuario nascosto sotto a un’antica chiesa a Demre nella provincia di Antalya.

Questo è quanto sostiene il team di Indiana Jones spediti da Ankara a ricercare il corpo del santo.

“Crediamo che questo santuario non sia stato danneggiato, ma è abbastanza difficile raggiungerlo perché ci sono dei mosaici sul pavimento – ha spiegato Cemil Karabayram, capo dell’Autorità per i beni monumentali di Antalya – abbiamo ottenuto risultati molto buoni, ma il vero lavoro inizia ora: arriveremo in fondo e forse troveremo il corpo intatto di San Nicola”.

Una scoperta sensazionale che restituisce un pizzico di realtà alla magia del Natale.

Già nel Medioevo le leggende su San Nicola raccontavano di come fosse buono, specialmente con i bambini che proteggeva e riempiva di doni. Ma la sua trasformazione in Babbo Natale è molto più recente e si deve alla fusione di diversi personaggi.

E proprio dalla storpiatura di Nicola – in olandese Sinterklaas – si è arrivati a Santa Claus.

L’ultima pennellata è arrivata negli Stati Uniti dove nel 1823 è apparta la prima poesia destinata a Santa Claus che viaggiava sulla slitta con le renne.

Era vestito di verde, ma anni dopo su commissione della Coca-Cola un pittore lo rivestì con l’attuale abito rosso.