“L’aborto è più grave della pedofilia”: le parole del vicario del vescovo di Macerata (VIDEO)

Il religioso è stato difeso dal suo superiore.

Sta suscitando forte indignazione l’omelia che, lo scorso 27 ottobre, Don Andrea Leonesi, vicario del vescovo di Macerata, ha tenuto davanti ad alcuni fedeli. In un lasso di tempo che supera di poco i due minuti – e che è diventato virale sul web – il prelato pronuncia frasi che hanno suscitato un forte shock.

“L’aborto è peggio della pedofilia”: Don Leonesi nella bufera

Nel video che sta facendo il giro del web, Don Andrea Leonesi inizia esprimendo la sua opinione favorevole alla regente legge approvata in Polonia secondo la quale l’aborto è illegale anche in caso di malformazione del feto.

“Prova a dire una cosa del genere in Italia”: queste le parole pronunciate da Leonesi, che ha spiegato di aver parlato del tema con un sacerdote polacco. Il prelato ha altresì fatto riferimento al forte dissenso che la novità normativa ha suscitato in Polonia, parlando di “femministe che entrano nelle chiese e iniziano a spogliarsi contro queste decisioni governative”.

LEGGI ANCHE: Pedofilo adesca un ragazzino ma i familiari li tendono una trappola

Citando Santa Faustina, il religioso ha poi aperto la parentesi che ha destato la contestazione.

Guardate, fratelli, possiamo dire tutto ma l’aborto è il più grave degli scempi. Mi verrebbe da dire una cosa ma poi scandalizzo mezzo mondo. È più grave un aborto o un atto di pedofilia?

Facendo riferimento alla frase paolina “Tutto posso in colui che mi dà la forza”, ha chiesto ai presenti di pregare per una nuova generazione di cristiani e di politici. Ricordiamo che le sue affermazioni sono state commentate da Nazzareno Marconi, vescovo della città marchigiana, che ha parlato di un “linguaggio provocatorio del pensiero e della riflessione, tipico di un’omelia”.

LEGGI ANCHE: Pedofilo finisce in manette 36 anni dopo le violenze