Ladri entrano in casa e rubano soldi, tra di loro c’è il papà

refurtiva Motta Sant'Anastasia

Ha atteso che la vittima uscisse di casa per entrarci insieme a due complici e rubare 5.000 euro lasciati in un cassetto della camera da letto.

Come faceva a sapere dove si trovavano i soldi? Beh, il ladro è il padre, il derubato è il figlio.

È successo a Motta Sant’Anastasia, comune di poco più di 12mila abitanti della provincia di Catania.

Come si è apprende da Ansa.it, l’uomo è stato arrestato per furto aggravato assieme agli altri due ladri dai carabinieri della stazione locale.

Dopo il furto, i tre ladri si sono allontanati a bordo di un’auto, una Fiat Punto, che è stata bloccata dai militari a un posto di blocco: i tre, infatti, alla vista dei Carabinieri, sono sembrati subito inquieti e così, dopo la perquisizione della vettura, sono stati trovati gli arnesi da scasso e 5mila euro in contanti.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, naturalmente sorpreso per la presenza del padre nella banda che lo ha derubato.