Lady Diana: le rivelazioni sconvolgenti di Anonymous

Secondo il celebre collettivo di hacker, dietro alla dipartita della Principessa ci sarebbe la volontà di nascondere uno scandalo sessuale.

©angeli/lapresse archivio storico varie Londra 22-07-1997 Lady Diana nella foto: la principessa Diana inaugura un centro ospedaliero per bambini a Northwich Park © Miguel Sentini/PPHOTO PRESS SERVICE, Ref: PPS13773, London 07/9 DIANA LAYS FOUNDATION STONE FOR NEW CHILDRENS AMBULATORY CARE CENTRE AT NORTHWICK PARK HOSPITAL

Di tempo ne è passato tanto da quella tragica notte parigina che ha spezzato la vita di Lady Diana, mettendo a forte repentaglio la tenuta di una delle monarchie più antiche del mondo. Le rivelazioni sui retroscena relativi alla morte della Principessa del popolo. Una delle ultime, clamorose, arriva dal collettivo di hacker Anonymous.

A detta degli attivisti digitali più famosi del mondo, la morte di Diana sarebbe stata tutto tranne che casuale. Il collettivo Anonymous ha infatti citato una registrazione nella quale verrebbe confermato l’assassinio della madre di William e Harry.

Secondo il gruppo di hacker, dietro allo schianto della Mercedes ci sarebbe lo zampino di The Firm – con questo appellativo, legato ai soldi che muove a livello nazionale, è nota la Royal Family inglese – e l’intenzione di far sembrare il più possibile casuale una morte invece programmata.

LEGGI ANCHE: Cosa ha detto il Principe Carlo quando ha saputo della morte di Lady D

Le indagini della Principessa

A cosa sarebbe dovuta la volontà di eliminare la ex moglie di Carlo? Secondo Anonymous, Diana avrebbe effettuato una registrazione con lo scopo di documentare un fatto gravissimo, ossia un caso di violenza sessuale avvenuto tra le mura di Buckingham Palace.

La vittima di questo atto criminale sarebbe stata una dipendente della residenza della Regina. A perpetrare le violenze, invece, una persona molto vicina al Principe Carlo, talmente fidata da essere ancora oggi al suo servizio.

La donna, a quanto pare, avrebbe subito ben due violenze. A seguito di questi abusi, avrebbe ricevuto 30.000 sterline per il suo silenzio. Lady Diana, a detta degli attivisti di Anonymous, sarebbe stata intenzionata a denunciare l’esecrabile situazione. Una questione a dir poco spinosa quella al centro delle indagini della Principessa: proprio per la portata dello scandalo, la madre di William e Harry sarebbe stata eliminata dalla Famiglia Reale, da vent’anni al centro di forti polemiche quando si parla della morte dell’allora 36enne Lady D.

LEGGI ANCHE: Lady D e le sue pochette: ecco perché non se ne separava mai