Lampedusa: 5 immigrati molestano una 50enne

Hanno tentato di abusare di lei, ma sono scappati sotto la minaccia di un bastone e credendo che in casa ci fossero i familiari della vittima.

È accaduto a Lampedusa. La denuncia è di una donna di 50 anni che ieri mattina avrebbe subito un tentativo di violenza.

Secondo il racconto della donna, erano in 5 e di nazionalità straniera. Probabilmente tunisini ospiti dell’Hot Spot dell’isola che ad oggi ospita ben 500 immigrati.

La donna ha raccontato alle forze dell’ordine che ieri mattina i cinque si sono introdotti in casa sua (l’abitazione si trova lungo la strada che dal centro di accoglienza conduce al centro isolano) mentre svolgeva le faccende domestiche.

I cinque cominciavano a canzonarmi – ha raccontato – mandandomi da debita distanza dei bacetti, continuando a ridere e facendo versi esplicitamente allusivi alla sfera sessuale. Io per reagire alla loro presenza gli urlavo che avrei chiamato mio marito e i carabinieri, ma alle mie parole rispondevano con fragorose risate”.

Solo uno di loro, però, avrebbe tentato un approccio fisico con la 50enne che a quel punto ha preso un bastone e ha cominciato a minacciare il gruppo di uomini.

A quel punto i cinque se la sono data a gambe levate.

Il fatto è avvenuto all’indomani dello sbarco di altri 150 migranti sulle coste di Lampedusa e della denuncia da parte del primo cittadino della mancanza di sicurezza sull’isola.