Las Vegas, spari al concerto di musica country: 20 morti e 100 feriti

Venti morti e oltre un centinaio di feriti feriti è il bilancio provvisorio di una sparatoria che si è verificata a Las Vegas, nei pressi del Mandalay Bay Casino, durante un concerto di musica country.

La polizia è arrivata sul posto, facendo irruzione in un edificio, isolando il 32° piano, ovvero quello da cui qualcuno avrebbe fatto fuoco verso gli spettatori dell’evento musicale.

Per la BBC, “almeno un uomo armato ha aperto il fuoco contro la folla a un concerto“.

Stando a quanto riferito dal New York Times, un uomo armato è stato segnalato anche nella zona del New York New York Hotel.

La Polizia, poi, si starebbe dirigendo anche nei pressi del Tropicana Hotel.

Foto da Twitter

Un testimone ha raccontato: “Abbiamo sentito decine di colpi di armi automatiche“.

La situazione, comunque, è ancora molto confusa.

AGGIORNAMENTO, 9.42:

I feriti sono 24, di cui 12 in gravi condizioni.

Un uomo sospettato di aver aperto il fuoco è stato ucciso dalla Polizia.

È stato bloccato il traffico aereo all’aeroporto McCarran, che sorge poco distante dalla zona dei casinò teatro di una violenta sparatoria.

AGGIORNAMENTO, 12.34:

Ucciso dalla Polizia l’uomo che ha sparato dal 32° piano dell’hotel, un locale.

La Polizia ritiene che non ci siano altri assalitori in fuga. Tuttavia, si cerca la donna asiatica con cui l’autore della strage viveva.

Per la Polizia non si tratta di terrorismo.