Latitante da 17 anni è stato scovato in una caverna grazie ai droni

È successo in Cina.

Latitante per 17 anni, il 63enne Song Moujiang, trafficante di esseri umani, è stato scoperto dalla polizia cinese dentro una caverna.

L’uomo era evaso dalla prigione nella provincia del Sichuan nel marzo 2002 e aveva trovato rifugio in un piccola caverna di meno di due metri quadri vicino alla sua città d’origine nello Yunnan, in una zona accidentata.

All’inizio del mese, le forze dell’ordine sono state informate della sua esistenza nell’area e, grazie all’uso dei droni, ha rinvenuto un tetto improvvisato e dei rifiuti all’imboccatura della grotta, individuando così il nascondiglio del 63enne, condannato per traffico di donne e bambini.

L’evaso, secondo quanto riferito dalla polizia citata dal Guardian, non si lavava da anni e non era quasi più in grado di parlare con gli agenti.

Una volta arrestato, è stato riportato in cella.