Le 10 frasi più belle di Gigi Proietti

Alcune delle citazioni migliori del grande mattatore romano.

Artista che ha attraversato i decenni con il suo talento immenso, simbolo di una romanità verace di cui tantissime persone hanno cominciato a sentire la mancanza nel momento in cui hanno saputo della sua scomparsa, Gigi Proietti verrà ricordato non solo per le sue performance sul palcoscenico, ma anche per alcune frasi speciali. Ecco una selezione delle più belle.

LEGGI ANCHE: È morto Gigi Proietti

Le frasi più belle di Gigi Proietti

“Benvenuti a teatro, dove tutto è finto ma niente è falso”

“Potrei esserti amico in un minuto, ma se nun sai ride mi allontano. Chi non sa ride, mi insospettisce”

“Ringraziamo Iddio, noi attori, che abbiamo il privilegio di poter continuare i nostri giochi d’infanzia fino alla morte, che nel teatro si replica tutte le sere”

“Bisogna ricordarsi che il teatro non è la tv. In tv ogni settimana devi dire cose diverse perché il pubblico è lo stesso. In teatro ogni sera il pubblico cambia ed è il testo a rimanere lo stesso. Sennò pure Petrolini avrebbe dovuto smettere di fare Gastone”
 
“Mi diverto e mi pagano pure. È una pacchia”
 
La comicità è una questione complessa, non basta mettere in scena una cosetta simpatica per guadagnarsi gli applausi”

 
“Teatro popolare è uno slogan vuoto che ha senso solo se lo spazio diventa davvero popolare, se la gente avverte che stai lavorando in una certa direzione e non, pardon, per farti le pippe”
 
“Dalla crisi non si esce con l’odio, la rabbia: quelle sono solo le conseguenze. La soluzione, invece, è l’amore, e il far tornare di moda le persone per bene”
 
“Ricordare è un mestiere rischioso, perché ha bisogno di stimoli forti”
 
Dalla crisi non si esce con l’odio, la rabbia: quelle sono solo le conseguenze. La soluzione, invece, è l’amore, e il far tornare di moda le persone per bene”
 
LEGGI ANCHE: Chi è Sagitta Alter, la compagna di Gigi Proietti?