Le forze dell’ordine sceglieranno le pompe funebri per le esequie di Simone

La decisione è maturata a poche ore dal funerale di Alessio e dopo la denuncia di un giornalista.

Mentre Vittoria piange la morte anche dell’altro cuginetto travolto dal suv, arriva quella che è stata definita dal giornalista Paolo Borrometi “la follia nella follia”.

Durante i funerali del piccolo Alessio è infatti scoppiata una dura polemica. L’agenzia funebre che si è occupata delle esequie è quella amministrata (fra gli altri) da Maurizio Cutello attualmente sotto processo con Angelo Ventura che – come sappiamo – è uno degli occupanti del Suv che ha ucciso i due bambini e alla guida del quale c’era Rosario Greco.

I due, insieme al padre di Ventura, sono sotto processo nell’ambito di un procedimento nato dall’operazione ‘Survivors’ coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania. I reati ipotizzati sono associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alle estorsioni e alla intestazione fittizia di beni nel territorio di Vittoria. Cutello e Ventura erano stati arrestati e poi scarcerati dal Riesame. Il processo a loro carico è iniziato da poco.

Per evitare che si ripeta una “follia” del genere, per le esequie di Simone è stato predisposto che siano le forze dell’ordine a scegliere l’agenzia di pompe funebri che verrà nominata come ausiliaria di polizia giudiziaria. L’agenzia scelta provvederà a prelevare la salma all’obitorio dell’ospedale di Messina per portarla fino a Vittoria dove poi si terranno i funerali.

Leggi anche: Cuginetti falciati dal Suv, Calderoni: “Ci vuole l’ergastolo”.