Le Sardine ad Amici, Sartori: “Il nostro augurio è ‘abbiate paura'”

Sartori, Corallo e Donnoli ospiti del programma condotto da Maria De Filippi su Canale 5.

Ad aprire la 19esima edizione di Amici, il programma ‘cult’ di Maria De Filippi su Canale 5, sono stati Mattia Sartori, Jasmine Corallo e Lorenzo Donnoli, ovvero il leader e due esponenti del Movimento delle Sardine.

Santori ha ricordato la senatrice a vita Liliana Segre e Martin Luther King e poi ha fatto riferimento alla «paura, che preannuncia il passaggio dall’ordinario allo straordinario: anche noi abbiamo avuto paura a portare in piazza un messaggio diverso. Ora il nostro augurio è: abbiate paura, superatela ogni giorno, la bellezza è a portata di mano».

«Se sei autistico e omosessuale – ha detto Donnoli – è un bel casino. Bisogna avere coraggio, io ho avito paura a essere me stesso, ho pensato che fosse meglio morire che vivere come pensavo mi volessero gli altri, invece è una figata essere se stessi. In un mondo in cui Greta viene sbeffeggiata, in un’Italia dove potrei tornare a casa e venir preso a bottigliate, dove non posso sognare di essere genitore e dove un bambino viene trovare un fondo al mare con la pagella in tasca, non possiamo rimanere immobili».

Poco prima dell’ingresso in studio, sul profilo ufficiale di Instagram delle Sardine, sono state pubblicate queste parole: «Pronti al debutto. Con la giusta tensione di chi fa qualcosa che non ha mai fatto, ma con la felicità di portare un messaggio in cui crediamo in un posto che ci piace perché parla con l’arte, in cui abbiamo scelto di essere. Questa sera apriremo la prima puntata del serale di Amici. Una decisione forte che rivendichiamo e che ci dà l’opportunità di parlare ai giovani e di portare i nostri valori in un programma che premia il talento».

LEGGI ANCHE: Avete mai visto la casa di Maria De Filippi?

Ma come ha motivato la presenza delle Sardine ad Amici la padrona di Casa? Ecco le parole della De Filippi in una conferenza stampa: «La scelta è nata da quello che loro dicono, mi ha fatto piacere che abbiano accettato il mio invito perché non li ho visti in molti programmi e quindi fanno delle scelte e questo mi piace. Non penso di dare una connotazione politica invitandoli nel programma. Loro non sono un partito politico» mentre Salvini «rappresenta un partito politico. Se ci fosse qualcuno che vota Lega e che avesse un messaggio sui valori, sì».

LEGGI ANCHE: Sardine, il leader romano rompe con Mattia Sartori.