Ai cani non piacciono affatto queste 4 abitudini umane

Ci sono abitudini umane che ai cani non piacciono ma molti non lo sanno.

Chiedimi se sono felice. Nel nostro rapporto con Fido siamo animati dai migliori sentimenti: ma alcuni gesti che a noi sembrano più che accettabili mettono a disagio il nostro amico “quattrozampe”.

cane
cane


Fido è un vero specialista nell’interpretare le nostre espressioni (spesso si accorge che qualcosa non va prima ancora che possiamo realizzarlo consciamente) e ha imparato a rispondere con coerenza ai gesti che compiamo. Bisogna fare attenzione, quindi, a noi dire con il corpo l’opposto di ciò che stiamo dicendo a voce. Se gli chiediamo di stare seduto mentre agitiamo le braccia e corriamo in avanti di qualche metro, il cane tenderà a venire verso di noi. Un nostro richiamo a stare seduto potrebbe generare confusione.

I cani non si abbracciano e se uno posiziona una zampa sul dorso di un altro, è in segno di predominanza. Il miglior amico dell’uomo tollera spesso di buon grado le nostre manifestazioni d’affetto, ma è facile capire se gradisce o meno un contatto così ravvicinato. Se mentre lo abbracciate tende le orecchie, irrigidisce i muscoli, si lecca la bocca ed evita il contatto visivo è probabilmente nervoso.

Approcciarsi a un cane sconosciuto mentre lo si guarda fisso negli occhi – e magari si parla a voce molto alta – è probabilmente il modo peggiore per instaurare una buona amicizia. Potete essere animati dalle migliori intenzioni, ma Fido interpreterà questo atteggiamento come un comportamento aggressivo: potrebbe iniziare ad abbaiare, o rotolarsi sul dorso in segno di sottomissione.

Per passeggiare è importante insegnare a Fido a camminare con un guinzaglio lento. Un guinzaglio lasciato morbido comunica al nostro cane che siamo tranquilli, che la situazione è sotto controllo e che può rilassarsi e godersi la passeggiata. Un guinzaglio troppo teso gli dice esattamente il contrario: sono nervoso, c’è qualche pericolo, stammi vicino, stai pronto: un cane con un guinzaglio troppo teso e troppo spesso strattonato tenderà ad abbaiare e a strattonare il padrone più facilmente.

Leggi anche: Qual è il numero ideale di passeggiate per il cane? Scoprilo qui.