Legionella: cresce la preoccupazione per i casi a Busto Arsizio. Cosa sapere sulla malattia

In città, si sono verificati 16 casi e un decesso.

A Busto Arsizio cresce la paura per la legionella. Nel Comune lombardo, i contagi si concentrano in particolalre nella zona nord. Sulla base dei dati al 5 settembre 2020, si parlerebbe di 16 casi e di un decesso, con l’assessore al welfare di Regione Lombardia Giuglio Gallera che ha dichiarato che le autorità sanitarie del territorio si sono mosse per avviare i prelievi e per mettere in atto la campionatura delle acque che arrivano ai rubinetti delle abitazioni dei cittadini.

Oltre a ciò, è stato avviato anche il controllo degli impianti idrici e dell’acquedotto, per non parlare delle torre di raffreddamento.

LEGGI ANCHE: Più danni al cervello a causa del Coronavirus, cosa dice uno studio

Cos’è la legionella

La legionella, detta anche legionellosi, è una patologia che si sviluppa a seguito dell’ingestione o dell’inalazione di acqua caratterizzata dalla presenza del bacillo gram-negativo legionella. Per essere precisi, ricordiamo che il bacillo può causare:

  • Malattia dei Legionari, polmonite di natura infettiva.
  • Febbre di Pontiac, una forma più leggera.

Da non dimenticare è anche la presenza di una terza forma, asintomatica, che riguarda chi ha sviluppato gli anticorpi a seguito dell’infezione.

Sintomi

Nel caso della Malattia dei Legionari, si parla di un’incubazione compresa tra i 2 e i 10 giorni. Quando i sintomi si palesano, si può avere a che fare con:

  • Febbre
  • Astenia
  • Mal di testa
  • Astenia

In caso di febbre di Pontiac, invece, si ha a che fare con i sintomi della comune influenza.

Consigli preventivi

Per quanto riguarda i consigli preventivi, tra i principali troviamo indubbiamente la pulizia dei filtri degli impianti di condizionamento, ma anche la sostituzione delle guarnizione degli impianti idrici. Concludiamo rammentando anche l’importanza di evitare di maneggiare gli impianti idrici in modo da creare dei ristagni d’acqua.

LEGGI ANCHE: “Il Covid-19? Una bufala” ma la coppia si contagia e muore