Licenziata maestra No Mask, diceva: “di Covid19 muoiono solo i vecchi”

FInita la vicenda della scuola elementare di Treviso. Concluso l’iter disciplinare.

«Il contratto è stato risolto, mercoledì 13 è stato l’ultimo giorno della docente». Così la dirigente della scuola elementare Giovanni XXIII di Treviso Lorella Zauli ha comunicato che, dopo un mese di polemiche, è finita la vicenda della maestra No Mask, Sabrina Pattarello.

LA VICENDA

La supplente, arrivata a inizio anno, invitava gli alunni a non indossare le mascherine e a non rispettare le norme anti contagio. Sin da subito i genitori l’hanno denunciata informalmente alla direzione scolastica, finché, il 14 dicembre, la protesta è scattata con un presidio davanti alla scuola, presente anche il sindaco Mario Conte. Il risultato è stato l’avvio di un procedimento disciplinare, con l’avallo della prefetta Maria Grazia Laganà. L’iter si è concluso ieri, con l’accogliemento da parte del ministero delle motivazioni della scuola e ha posto fine al contratto della maestra.

La docente aveva espresso le sue posizioni anche sui social ed è comparsa in TV per sostenere la sua tesi circa l’inutilità della mascherina, arrivando a dire che «il virus non esiste».

Infine, come riportato su TgCom24, l’insegnante diceva ai piccoli alunni che «di coronavirus muoiono solo i vecchi», invitandoli ad avvicinare i banchi e a non proteggere se stessi e i compagni.

LEGGI ANCHE: Briatore plaude a Renzi: “Bravo Matteo!” (Video)