L’incidente poco dopo la diretta su Facebook: schianto mortale per un marocchino a Padova

Yassine Harchi, la vittima dell'incidente mortale dopo la diretta Facebook

Ha filmato e postato sui social gli attimi precedenti l’incidente stradale nel quale poi è morto: si tratta di un 31enne di origine marocchina, Yassine Harchi, che ieri mattina si è schiantato con la sua Alfa 147 contro un pilone dell’illuminazione vicino a San Pietro Viminario, in provincia di Padova.

Era qualche minuto prima delle 8. Nel video postato in diretta social ) si vede Yassine a bordo della sua auto di grossa cilindrata mentre sorride, fa le smorfie, inquadrando in sequenza la strada davanti a sé – potrebbe essere la A13 Padova-Bologna, all’altezza di Monselice – poi se stesso e il cruscotto con il contachilometri.

Il filmato s’interrompe con un’immagine che si dissolve, mentre il giovane chiude la diretta con il telefonino. Ma lo schianto mortale avviene dopo, in una strada di campagna. Sono passati 5-10 minuti, e Yassine, mentre sta percorrendo la strada San Pietro Viminario, perde il controllo, l’autovettura impatta contro un pilone dell’illuminazione elettrica e si ribalta. I medici del Suem, intervenuti con i vigili del fuoco e i carabinieri di Abano intorno alle 8, hanno tentato di rianimarlo ma invano: è morto sul colpo.

Il 31enne risiedeva a Bagnoli di Sopra con la famiglia e gestiva una piccola impresa di pulizie, Il suo telefonino non è stato trovato nell’abitacolo, ma potrebbe essere finito nel fossato al lato strada quando l’auto è stata recuperata dai vigili del fuoco.

IL VIDEO: