“Se si potesse, tornerebbe alla lira?”. Ecco cosa ci ha risposto la gente

Era il 1° gennaio 2002 quando entrarono in circolazione le banconote e le monete dell’Euro nei Paesi aderenti all’Unione Europea, tra cui ovviamente l’Italia.

Il cambio per il nostro Paese fu fissato a 1936,27 lire.

Sono trascorsi, quindi, quasi 16 anni dall’avvento dell’euro e c’è ancora tanta nostalgia per la vecchia moneta italiana.

Non tanto per una questione affettiva quanto per una economica.

Sì, perché non può essere un caso che la famigerata crisi economica è coincisa con l’avvento dell’euro, riducendo la capacità di spesa dei cittadini.

In Italia, tra l’altro, è ormai consolidata la convinzione che i prezzi siano raddoppiati in nome dell’errata uguaglianza 1 euro = 1.000 lire.

La questione euro – lira, inoltre, è di attualità politica. Il 20 ottobre scorso, ad esempio, il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha girato ai giovani imprenditori di Confindustria una proposta: tornare alla lira, come seconda moneta.

Non è vietato da nessun trattato – ha detto Berlusconi – Teniamo l’euro, chi vuole continua in euro, export e import saranno in euro e diamo una seconda moneta perché la moneta è una convenzione“.

Ebbene, CronacaSocial ha chiesto alla gente di Palermo se fosse disposta a tornare alla lira e le risposte sono state pressoché unanimi: “Sì, certamente“.

ECCO IL VIDEO:

Se si potesse, tornerebbe alla lira?

✔ Se si potesse, tornerebbe alla lira? ✔CronacaSocial lo ha chiesto alla gente di PalermoE voi… ci tornereste? Servizio di Rosaura Bonfardino.

Pubblicato da CronacaSocial su Venerdì 27 ottobre 2017