Litiga con la moglie a Como e cammina a piedi fino a Fano, a 450 chilometri di distanza

L’uomo è stato fermato dalla Polizia e multato perché camminava da solo alle due di notte.

A Fano, nelle Marche, la polizia ha fermato un uomo che stava passeggiando intorno alle due di notte, ovvero quando non è consentito, perché il ‘coprifuoco‘ vige dalle 22 alle 5.

Come raccontato da Il Resto del Carlino, l’uomo, 48 anni, lucido ma infreddolito e affaticato, si è fatto identificare dai poliziotti e ha raccontato di essere uscito di casa dopo l’ennesimo litigio con la moglie.

Un fatto curioso sì ma c’è dell’altro: controllando i documenti, le forze dell’ordine si sono accorti che l’uomo risultava residente nella provincia di Como e mancava da casa da una settimana.

La moglie, infatti, domenica scorsa, 29 novembre, ha denunciato la scomparsa del marito, confermando quanto raccontato dall’uomo, ovvero che era uscito di casa a piedi e non era più ritornato, percorrendo per 450 chilometri, circa 65 al giorno, senza esserre mai fermato.

L’uomo ha raccontato: «Sono venuto a piedi fin qui. Non ho usato nessun mezzo. In questi giorni ho mangiato e bevuto perché la gente che ho incontrato lungo il cammino mi ha offerto acqua e cibo. Sto bene. Sono solo un po’ stanco».

La moglie si è poi recata a Fano per andare a prendere il marito. La coppia, però, ora dovrà pagare le 400 euro della multa…

LEGGI ANCHE: Infortunio per Joe Biden, si frattura il piede passeggiando con il cane.