Los Angeles, in metropolitana senzatetto intona aria di Puccini / VIDEO

Si tratta di una violinista russa che vive per strada.

Nella metropolitana di Los Angeles può capitare di incontrare anche lei. È una senzatetto sulla cinquantina. È una donna molto magra e ha lunghi capelli biondi raccolti in due codini. Con sé ha un carrello e delle buste. La sua casa è la strada, il suo letto un pezzo di cartone.

Sarebbe una clochard come tante che popolano la metro della città degli angeli se non fosse che questa donna canta. Non è raro, infatti, che la si incontri ad una fermata mentre intona arie di opere liriche più o meno famose. L’ultima sua performance è stata immortalata da alcuni agenti della polizia che hanno postato su facebook un video che la ritrae mentre canta ‘Oh mio babbino caro’ dall’opera di Giacomo Puccini ‘Gianni Schicchi’.

Il video è diventato in breve tempo virale. A colpire la splendida voce della donna, degna di una cantante lirica e in netto contrasto con il suo aspetto decisamente trasandato. Grazie, però, a questa inattesa visibilità, la donna è stata riconosciuta.

Si tratta di Emily Zamourka ed è una violinista e pianista russa di 54 anni arrivata negli USA all’età di 24 anni. Per un po’ di tempo si è mantenuta insegnando musica, ma poi gravi problemi di salute l’hanno costretta a d abbandonare il lavoro. Per pagarsi le costose cure ha fatto l’artista di strada fino a quando tre anni fa qualcuno le ha rubato il violino.

Ora, con questa improvvisa popolarità, la sua situazione potrebbe cambiare. C’è infatti chi ha aperto una raccolta fondi per lei su una piattaforma di crowfunding per aiutare il ‘Downtown Women’s Center’ a darle un alloggio. In meno di 24 ore sono stati già raccolti quasi 30mila dollari.

Leggi anche: Giovanni Muciaccia spiega ai bambini la crisi di governo.

Da SaluteLab: Sclerosi multipla, la causa scoperta da una ricerca italiana.