Lotta alla plastica monouso: nei supermercati usano le banane al posto dei sacchetti

Ecco alcune idee concrete per sconfiggere l’inquinamento ambientale.

Lotta alla plastica monouso: nei supermercati usano le banane al posto dei sacchetti

In Vietnam e Thailandia i supermercati stanno guidando la lotta contro la plastica monouso, eliminando del tutto le buste di plastica e sostituendole con le foglie di banano.

Come sappiamo, infatti, è di vitale importanza per il nostro Pianeta smetterla di usare la plastica che letteralmente sta invadendo gli oceani, causando gravi e letali danni all’ecosistema. Ad esempio, si trovano ormai spesso balene morte con enormi quantità di plastica all’interno dei loro stomaci.

Di preciso, questo particolare metodo di impacchettamento è partito su Facebook a una condivisione di una foto scattata nel supermercato Rimping a Chiagmai, in Thailandia.

Dopo aver notato l’enorme pubblicità avuta dal punto vendita, lo stesso è stato fatto in Vietnam, ad Hanoi, Saigon e Ho Chi Minh City.

Come si apprende da Ladbible.com, un portavoce del Lotte Market di Ho Chi Minh City ha spiegato che si tratta di un test ma con l’obiettivo di estendere l’iniziativa a livello nazionale.

Si tratta senza dubbio di un passo che va nella giusta direzione e di cui abbiamo bisogno. Il Vietnam si trova al quarto posto nella classifica mondiale delle Nazioni che inquinano di più con la plastica.

Lotta alla plastica monouso: nei supermercati usano le banane al posto dei sacchetti

Comunque, in giro ci sono anche altri esempi simii per affrontare il problema, come nel caso dei supermercati della catena Big C che hanno cominciato a usare sacchetti biodegradabili a base di mais.

La Corea del Sud, poi, ha di recente vietato l’uso dei sacchetti di plastica e per l’imballaggio monouso, per cui presto i negozi dovranno fornire un’alternativa.

Campagne di sensibilizzazione sono in corso in Taiwan e a Singapore.

Lotta alla plastica monouso: nei supermercati usano le banane al posto dei sacchetti

In Cina, infine, il divieto è scattato nel 2008 e ciò ha portato a un calo del 66% dell’uso dei sacchetti di plastica, tenendo fuori così oltre 40 miliardi di sacchetti dall’oceano.

Leggi anche: spesa al supermercato: sicuri di saperla fare bene?