Luce e gas costeranno di più nel 2018. Bollette in rialzo

Il 2018 comincerà subito con una pessima notizia per gli italiani.

Sia le bollette del gas che quelle della luce, infatti, saranno più care.

Lo ha comunicato l‘Autorità per l’energia elettrica: a partire dal primo trimestre del prossimo anno si registrerà un incremento del 5,3% per le forniture elettriche e del 5% per quelle del gas.

Ciò è previsto dall’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nei servizi di tutela.

Come si apprende da Adnkronos.com, per l’elettricità la spesa (al lordo delle tasse) per la famiglia tipo nel periodo tra l’1 aprile 2017 e il 31 marzo 2018 sarà di circa 535 euro, con una variazione del + 7.5% rispetto ai 12 mesi precedenti.

Insomma, l’aumento è di circa 37euro/anno.

Nello stesso periodo, per quanto concerne la bolletta del gas, la spesa sarà di circa 1.044 euro, con una variazione del 2,1% rispetto ai 12 mesi precedenti, ovvero 22 euro/anno.

Perché questi aumenti?

L’aumento dell’elettricità dal 1 gennaio deriva da una serie di fattori concomitanti, tutti al rialzo, che hanno portato ad una crescita dei prezzi all’ingrosso nell’ultimo trimestre, ovvero +20% del Prezzo Unico Nazionale solo a novembre rispetto ad ottobre.

Infine, per quanto concerne il gas, l’aumento è stato determinato dalle attese dinamiche legate alle stagioni invernali, con consumi e quotazioni in aumento a livello europeo.