L’utilità di un personal trainer in palestra

Quando si ha intenzione di cominciare ad allenarsi in palestra, è lecito domandarsi se vi sia davvero bisogno di affidarsi a un personal trainer per ottenere risultati apprezzabili. Ma, prima di tutto, chi è un personal trainer? In linea di massima dovrebbe possedere una laurea in scienze motorie, anche se la sua formazione non si dovrebbe mai arrestare e dovrebbe essere completata con un costante aggiornamento. Al di là delle competenze tecniche, è indispensabile che questa figura professionale nutra una forte passione per il lavoro che svolge: solo in questo modo può garantire ai propri clienti la motivazione di cui hanno bisogno.

La formazione di un personal trainer

La formazione di chi svolge questo lavoro deve essere approfondita ed eterogenea: per averne una conferma basta dare un’occhiata al programma del corso personal Trainer Roma di Fitnessway. Le lezioni affrontano temi come l’idratazione e la termoregolazione, ma anche il ruolo dei nutrienti in ambito sportivo e le regole da seguire per la redazione delle schede di allenamento, anche quando sono destinate a soggetti con disfunzioni metaboliche. Ma chi frequenta i corsi di Fitnessway ha anche la possibilità di conoscere la psicologia dello sport, il marketing applicato al fitness e i regimi alimentari più appropriati per l’ipertrofia muscolare e per gli allenamenti.

Le doti del bravo personal trainer

Affinché il contributo offerto da un personal trainer risulti utile per gli allenamenti dei propri assistiti, è fondamentale che egli sia competente e vanti una certa esperienza nel campo. La qualità del lavoro di un allenatore personale si può notare in poco tempo: un valido professionista, per esempio, non propone sempre lo stesso allenamento. A tal proposito, è indispensabile che le schede di allenamento vengano redatte su misura, dal momento che devono presupporre un lavoro graduale e soprattutto devono essere personalizzate in funzione delle specifiche esigenze del singolo.

Come lavora un allenatore esperto

I migliori professionisti del settore sono in grado di capire quando è il momento di spingere e quando vale la pena di fermarsi per recuperare. Il miglior personal trainer è quello che svolge il proprio lavoro perché spinto da una forte passione: così può assicurare una spinta motivazionale adeguata. Se fino a qualche anno fa poter contare su un personal trainer era un lusso che solo in pochi si potevano concedere, oggi la situazione è cambiata: un servizio di questo tipo non è un privilegio per i più ricchi ma è alla portata di chiunque.

Alla ricerca del benessere

All’interno di un qualsiasi fitness club i personal trainer sono sempre a disposizione dei propri clienti che hanno intenzione di migliorare non solo la salute del fisico, ma anche il benessere della mente. Un allenatore specializzato permette di seguire una strategia che abbia obiettivi sia estetici che funzionali: si tratta di impostare un percorso di miglioramento del proprio stile di vita e, di conseguenza, della propria salute. Certo, è essenziale impegnarsi in modo attivo, perché il personal trainer può solo fornire le giuste indicazioni, ma è il cliente che si deve sforzare e deve faticare.

Un supporto tecnico

In molti casi chi ha in mente di intraprendere un percorso in palestra si considera titubante perché attanagliato da vari dubbi: non solo quello relativo alla paura di non farcela, ma anche quelli che riguardano il tipo di allenamento che dovrebbe essere svolto e le modalità di esecuzione degli esercizi. Il supporto di un personal trainer, d’altro canto, non è solo tecnico ma anche e soprattutto motivazionale: egli dovrebbe vivere in prima persona su di sé questo tipo di esperienza, allenandosi tutti i giorni per dare il buon esempio.