Lutto nel giornalismo italiano, è morto Sergio Zavoli

Il maestro del giornalismo televisivo aveva 96 anni.

È morto ieri sera, martedì 4 agoto, a Roma Sergio Zavoli, maestro del giornalismo televisivo. Aveva 96 anni.

Padre di programmi storici come La notte della Repubblica, è stato radiocronista, condirettore del telegiornale, direttore del Gr, presidente della Rai dal 1980 al 1986, autore di inchieste che hanno segnato la storia.

Zavoli, che era nato a Ravenna il 21 settembre del 1923, era stato anche presidente della Rai nonché senatore dei Ds, dell’Ulivo e poi del Pd, tra il 2001 e il 2013.

Zavoli era entrato alla Rai nel 1947 come giornalista radiofonico. Il passaggio alla tv nel 1968: Zavoli ideà trasmissioni di grande successo come TV7, AZ, Controcampo; l’anno successivo diventò condirettore del Telegiornale e poi ancora direttore del Gr1 (1976) e presidente della Rai (1980-86). Zavoli è  stato anche direttore del Mattino di Napoli (1993-94) e ha firmato come opinionista per varie riviste come Oggi, Epoca, Jesus.

Tra i programmi televisivi: Viaggio nel sud (1992); Nostra padrona televisione (1994); Credere, non credere (1995), dal quale e’ stato tratto un volume (1997).

Domani ci sarà la camera ardente, probabilmente in Senato, poi sarà tumulato a Rimini.

LEGGI ANCHE: Esplosioni a Beirut, sale il bilancio delle vittime e dei feriti (VIDEO).