Madre 29enne scomparsa, fermato il marito per omicidio

Un uomo di 50 anni, di origine marocchina, è stato fermato per omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Si tratta del marito di una 29enne, Souad Allou, sua connazionale, madre di due figli, di 3 e 9 anni, scomparsa domenica sera a Brescia.

I due vivevano separati.

L’uomo, che ha negato ogni addebito, è stato ripreso dalle telecamere di un bar sotto casa della moglie mentre, nella notte tra domenica e lunedì, trascinava e poi caricava in auto un grosso sacco nero.

La vittima.

L’allarme della scomparsa è stato lanciato dai figli della donna che sono rimasti soli in casa per 24 ore. I piccoli si sono rivolti ai vicini di casa, dicendo che la madre non c’era e dando il numero di telefono del padre (che abita sul confine tra la provincia di Brescia e quella di Cremona).

L’uomo, operaio in un’azienda a Seniga, si trova rinchiuso nel carcere di Canton Mombello: “Non l’ho uccisa, mia moglie se ne è andata e sono stato io a denunciarne la scomparsa“, ha detto.