Madre dalla situazione difficile ‘rapisce’ il figlio dall’ospedale

Un neonato è scomparso a Salerno.

Il piccolo sarebbe stato ‘rapito’ dalla madre, di origine polacca, che l’ha portato via dal reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno.

Il Tribunale non aveva ancora affidato il bambino alla donna.

La madre si era recata in ospedale come ogni giorno per la consueta poppata e dai filmati della videosorveglianza è emerso che si è allontanata insieme a un uomo, con un porta-enfant in direzione della metropolitana, intorno alle 21 di ieri sera, venerdì 4 maggio.

La donna ha già due figli da due compagni diversi: uno dato in affido a una famiglia e una bimba di sei anni che vive con il fratello. Una situazione difficile che ha spinto al giudice a prendere quella decisione.

La direzione dell’ospedale, infine, ha disposto una commissione d’inchiesta.

Per gli investigatori si è trattata di un’azione pianificata a tavolino. Come si apprende da Repubblica.it, la donna non aveva portato con sé il porta enfant che le è stato invece fornito da un uomo che l’aspettava all’esterno della struttura.