Madre versa benzina in bocca al figlio e gli dà fuoco, il movente

Orrore in Russia. Il piccolo aveva detto al patrigno che la donna aveva un amante.

In Russia una madre avrebbe versato della benzina in bocca al figlio di 8 anni e poi lo avrebbe bruciato vivo. Il motivo? Il figlio avrebbe deto al patrigno che la donna aveva un amante. Lo riporta The Sun.

Il bambino è morto in ospedale a Kursk a causa delle gravi ustioni subite sul 45% del corpo.

Anastasia Baulina, 31 anni, di professione cassiera, era, infatti, furiosa con il figlio perché era stata «tradita» avendo detto al suo patrigno che aveva ricevuto una visita dal suo presunto amante.

La donna, stando ai rapporti della polizia, ha avuto una lite con il figlio Andrey, lo ha portato nel cortile e lì lo ha cosparso di benzina, poi gli ha dato fuoco.

Il piccolo, come raccontato dalla sorella Natasha di 12 anni, piangeva mentre la donna lo stava per bruciare vivo.

Mentre la 12enne fuggiva terrorizzata, il patrigno Pavel Baulin, 35 anni, bracciante agricolo, ha spento le fiamme e ha chiamato l’ambulanza.

Purtroppo, le cure dei medici sono state inutili: il piccolo è morto dopo due giorni di ricovero per le gravi ustioni.

È stata aperta un’indagine per omicidio e la donna – del distretto di Zheleznogorsk – è stata arrestata e ora rischia fino a 20 anni di galera. Una vicina ha confermato di avere visto la donna litigare con il marito vicino alla fermata dell’autobus.

Infine, è stata aperta un’indagine penale sul perché il bambino sia stato ricondotto in casa dopo che era stato precedentemente trasferito in un orfanotrofio.

LEGGI ANCHE: Cosparge la testa della figlia di benzina. Il motivo…