Maltempo: pioggia e disagi nel weekend, miglioramento da martedì

Venti forti di Bora, pioggia e temperature decisamente autunnali.

È Attila, la perturbazione di origine scandinava che in queste ore sta flagellando l’Italia creando non pochi problemi.

La regione maggiormente colpita è l’Abruzzo, sia sulla costa che nell’entroterra. I disagi maggiori si registrano fra Silvi e Pineto dove diversi allagamenti hanno costretto alla chiusura della Statale Adriatica. Chiuso anche il tratto dell’autostrada A14 Adriatica fra Pineto e Pescara Nord, sempre a causa di allagamenti. Restano chiuse le scuole.

Flagellate dal vento anche Trieste e Venezia. In queste ore Attila si è spostato in Puglia dove sono iniziate piogge torrenziali che, secondo gli esperti, saranno accompagnate da fulmini, grandinate e forti raffiche di vento. Stesso scenario previsto anche per Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. Nelle prossime ore, inoltre, cadranno fiocchi di neve sui rilievi appenninici oltre i 1.600 metri.

Per quanto riguarda il weekend, sull’Italia si abbatterà una nuova corrente d’aria fredda proveniente dai Balcani che porterà pioggia e rovesci sparsi nel Centro-Sud, mentre al Nord-Ovest si vedrà soltanto la neve. Previste temperature in ulteriore calo.

Questa nuova ondata di maltempo si esaurirà entro la serata di lunedì lasciando il posto ad un aumento della pressione e a un generale miglioramento a inizio settimana.

Nel frattempo il maltempo ha già fatto una vittima. Si tratta di un 27enne di Gubbio morto in un incidente stradale a Cantiano (Pesaro Urbino). Era a bordo di un pick up che a causa del manto stradale bagnato è uscito di strada finendo contro un terrapieno laterale.