Mamma e bimbo scompaiono dopo un incidente: proseguono le ricerche

La polizia sta cercando Viviana Parisi e Gioele Mondello, scomparsi sull’autostrada A20 Messina – Palermo.

La Polizia sta cercando da ieri pomeriggio, lunedì 3 agosto, Viviana Parisi, 43 anni, e il figlio di 4 anni, Gioele Mondello, scomparsi dopo essere stati coinvolti in un incidente stradale sull’autostrada A20 Messina – Palermo, all’altezza di Caronia.

Subito dopo il sinistro che ha coinvolto la sua vettura, la donna si sarebbe allontanata insieme al figlioletto nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce. Tra le ipotesi, quella che la donna abbia perso l’orientamento.

Ad avvertire le forze dell’ordine il marito, che non ha visto rincasare la donna e il bambino a Venetico (Messina) dove risiedono. Le ricerche sono tuttora in corso, la Polizia Stradale ha lanciato un appello a tutti coloro i quali siano in grado di fornire notizie utili per rintracciare i due scomparsi.

Le ricerche sonno andate avanti per tutto il giorno di ieri e fino alla tarda nottata, intorno al calvalcavia della A20, al chilometro 117. Polizia stradale, corpo Forestale, anche con l’aiuto di un elicottero e i volontari hanno perlustrato anche stamani la zona, ma della donna e del figlio finora nessuna traccia. Al momento gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi.

Ritrovata l’auto, che portava segni di un lieve incidente sulla carrozzeria, e dove c’erano gli effetti personali della 43enne, compresa la borsa col cellulare e i documenti. I rilievi fanno pensare che l’auto possa aver urtato autonomamente contro il guard rail laterale della corsia autostradale, senza però riportare grossi danni.

Sulla scomparsa di Viviana Parisi e del figlio Gioele Mondello, indaga la Procura della Repubblica di Sant’Agata di Militello. L’apertura di un fascicolo va collegata alla necessità di chiarire i tanti punti oscuri della vicenda.

Al marito Daniele Mondello, musicista e Dj, la donna ha detto che con il bambino si sarebbe recata in un centro commerciale di Milazzo. Avrebbe dovuto percorrere una trentina di chilometri. Invece ne ha percorsi oltre 104. La sua auto, un’Opel Corsa, che reca i segni di un banale incidente, è stata ritrovata dalla polizia stradale nei pressi della galleria Pizzo Turda a Caronia.

NOTA: LA FOTO DEL BAMBINO NON È OSCURATA PERCHÉ, COME DA CARTA DI TREVISO, SI TRATTA DI UN’INFORMAZIONE NECESSARIA PER IL RITROVAMENTO.