Mamma trova vermi nel cheesburger del figlio

Lo chiamano junk-food, ovvero cibo-spazzatura. Sono hamburger, patatine fritte, pizza, hot dog, wurstel, bibite zuccherine e gasate. Il loro consumo andrebbe evitato, o almeno limitato perché si tratta di alimenti dal bassissimo valore nutrizionale (ma ad alto contenuto di calorie, zuccheri e grassi) che possono favorire obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Eppure ne consumiamo tantissimo. Grazie anche al colosso americano McDonald’s che con i suoi brillanti piani di marketing ha quasi “riabilitato” cheesburger e company: la famiglia felice va a mangiare al fast food.

Ma sicuramente non sarà stata tanto felice Emmii McHugh. Questa mamma australiana un bel giorno, ha deciso di portare il figlio di tre anni a mangiare un cheesburger alla McDonald’s di Maryborough, a nord di Brisbane.

Dopo il primo morso Emmii ha intuito che c’era qualcosa di strano in quell’ammasso di carne macinata. C’era una vera e propria colonia di vermi che aveva preso residenza proprio nel pasto del figlioletto.
Lo shock è stato grandissimo. Ma Emmii non ha perso la lucidità. “Ho congelato il prodotto e fatto una serie di foto e video” ha raccontato al Daily Mail.

Fonte Facebook
Fonte Facebook

La donna, infatti, ha deciso di andare fino in fondo alla storia per trovare i colpevoli di un fatto così grave che mette a repentaglio la salute umana.

Nel frattempo ha preso una sana decisione: “Non andrò mai più a mangiare in un loro fast food”.