Manda per errore un sms ai Carabinieri: arrestato per droga

Qualcuno diceva che “nella vita ci vuole fortuna”. E per il protagonista di questa storia la Fortuna non si è limitata a cambiare strada, ma ha fatto una ‘soffiata’ alla iella che si è presentata puntualissima all’appuntamento.

È accaduto a Gualtieri, in provincia di Reggio Emilia. Lui è un ristoratore della zona, un uomo di 50 anni che probabilmente arrotondava le entrate con lo spaccio di droga.

Uomo insospettabile, ha attirato su di sé l’attenzione dei Carabinieri quando ad un militare è arrivato un messaggio su Whatsapp che affermava che “la coca è pura”. Non ci è voluto molto per risalire al mittente, il ristoratore appunto, che sicuramente aveva inviato quel messaggio al numero sbagliato.

Sono così cominciati i pedinamenti culminati nell’arresto la notte di giovedì scorso quando i militari lo hanno fermato in compagnia di un giovane in un’area di sosta sulla Cispadana, a Gualtieri.

L’uomo è stato trovato in possesso di tre etti di droga (tra cocaina, hascisc e marijuana), due bilancini di precisione, 1.645 Euro in contanti e materiale per il confezionamento. La droga era nascosta in una bomboletta spray.

Immediatamente è scattata anche la perquisizione domiciliare che ha portato al rinvenimento di altra droga: tre grammi di cocaina, 217 di hascisc e 35 di marijuana in un barattolo nascosto in una scatola di scarpe. E’ stata anche sequestrata un’agenda con diversi numeri di telefono.

Il risotratore dovrà rispondere di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.