Mangia le unghie e i medici sono costretti ad amputarle un dito

È accaduto ad una giovane ragazza in Australia.

Mai avrebbe immaginato che un vizio tanto comune si sarebbe trasformato per lei in un incubo. Courtney Whithor, una 20enne della Gold Coast in Australia, soffriva di onicofagia, ovvero, aveva il vizio di mangiarsi le unghie.

Per lei era un modo per scaricare lo stress dovuto agli atti di bullismo di cui era vittima a scuola. Una abitudine che nel 2004 le aveva procurato il distaccamento totale dell’unghia di un pollice. Da qual momento sono iniziati i problemi. Il dito martoriato ha iniziato a diventare di colore nero. Dopo qualche tempo la giovane ha deciso di rivolgersi ad un medico che le ha diagnosticato un raro cancro della pelle noto come melanoma acuto lentigginoso subunguale.

Courtney ha iniziato una terapia e si è sottoposta a vari interventi chirurgici per salvare il dito, ma è stato tutto inutile: i dottori sono stati costretti ad amputarglielo.

Quando ho scoperto che la mia onicofagia era la causa del cancro, mi sono sentita devastata. Quando pensi a quanti bambini si mangiano le unghie, è pazzesco. Vorrei solo avere avuto più fiducia in me stessa anni fa, proprio come adesso” ha dichiarato Courtney in un’intervista.

Tuttavia la dottoressa Nis Sheth, portavoce della ‘British Skin Foundation’, ha tenuto a precisare che l’onicofagia non è l’unica causa del cancro di Courtney, ma che sicuramente ci sono stati anche altri fattori scatenanti.

Ora la ragazza sta meglio, ma per i prossimi 5 anni dovrà essere tenuta sotto stretta osservazione per evitare che il cancro si rifaccia vivo. Inoltre è felicemente fidanzata con Tyson Donnelly, il ragazzo che a scuola ha preso le sue difese quando i compagni l’hanno bullizzata.