Mangia ogni settimana con una senzatetto. Poi scopre una triste verità

Fonte Facebook

Greg Smith è americano, giovane e rampante. E’ il fondatore di Hybrid Athletes, un’azienda che si occupa di fitness e lavora ad Orlando, in Florida.

E’ sempre ben vestito e salta subito all’occhio che è uno con i soldi. Anche a quello dei senzatetto che ogni giorno gli si avvicinano mentre va al lavoro per chiedergli qualche spicciolo.

Sicuramente l’avrà intuito anche Amy Joe. Vive per strada anche lei, ma a differenza degli altri lei non ha mai chiesto spiccioli a Greg. Però lo saluta sorridente ogni mattina: “Buongiorno, signore. Le auguro una giornata splendida. Che Dio la benedica”.

I due si incrociano tutti i giorni all’angolo fra Pine street e S. Orange avenue. Dopo una settimana Greg la invita a pranzo: questa donna ha attirato la sua attenzione. Nasce un’amicizia. Lei, nonostante la sua condizione di senzatetto non si abbatte: è ottimista, non nega mai a nessuno un sorriso o una buona parola. Insomma, per Greg sempre di corsa e con la testa al lavoro, Amy è una ventata di vita.

E così i due cominciano a vedersi, ogni martedì durante la pausa di Greg e pranzano insieme chiacchierando amabilmente.

Diventano così amici che Amy un giorno racconta al giovane uno dei lati più tristi della sua vita: non sa leggere. Spende i soldi delle elemosine per acquistare libri e imparare a leggere così da poter trovare un lavoro.

Un colpo al cuore per Greg che decide di aiutare la donna a realizzare il suo sogno. Ogni settimana prende in prestito in biblioteca un libro con cui insegna ad Amy a leggere.

A raccontare questa bella storia è stato lo stesso Greg con un lungo post su Facebook. L’ha fatto “non per mettersi in mostra o per far provare compassione per la donna”, ma per sensibilizzare ad aiutare i meno fortunati.

Due mesi dopo, Greg ha pubblicato sul suo profilo alcuni scatti in compagnia di una Amy completamente trasformata. Cosa sia successo non è dato sapere perché non ci sono didascalie o commenti che lo facciano capire. A noi piace pensare che la vita di Amy sia finalmente cambiata in meglio grazie all’incontro con questo giovane americano.