Manuel Bortuzzo è tornato in piscina: “Ciao ragazzi, un’emozione bellissima” / VIDEO

Manuel Bortuzzo è tornato in acqua dov’è cominciata la sua riabilitazione a un mede dal giorno in cui è stato ferito davanti a un distributore automatico di sigarette del quartiere Axa a Roma, restando paralizzato alle gambe.

Il ragazzo, dopo una nuotata nella piscina della Fondazione Santa Lucia, sorridente, ha salutato tutti coloro che lo sostengono in un video, caricato sulla pagina Facebook TutticonManuel, seguita da oltre 60mila utenti del social media:

Nel video Manuel dice: “Ciao ragazzi, finalmente sono tornato in vasca. Un’emozione bellissima. Inizia la mia riabilitazione in acqua“.

Manuel-Bortuzzo

Manuel, 19 anni, è stato colpito a Roma nella notte tra il 2 e il 3 febbraio e quell’aggressione gli è costata cara: la paralisi delle gambe.

Il ragazzo si trovava con la fidanzata Martina, anche lei nuotatrice delle Fiamme Gialle.

Gli aggressori, Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, 24 e 25 anni, sono stati fermati il 6 febbraio e hanno ammesso di avere sparato errore.

Il legale dei due ha spiegato che giravano armati perché avevano ricevuto delle minacce dopo una rissa in un locale e avevano paura. I due sono accusati di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e rischiano dai 7 ai 20 anni di reclusione.