TerzoWEB.com

Mara Venier e il suo dramma: “I medici mi hanno riempito di farmaci, li ho buttati via”

Il racconto della conduttrice di Domenica In al settimanale Diva & Donna.

Mara Venier
Mara Venier

Mara Venier, intervistata dal settimanale Diva e Donna, ha raccontato un momento triste della sua vita, ovvero quando è morta la madre.

La donna, infatti, si è spenta dopo una lotta estenuante vontro l’Alzheimer e, in seguito a quel dolore struggente, la conduttrice di Domenica In, 68 anni, ha anche sofferto di depressione.

Mara ha raccontato: “Quando il medico in ospedale mi disse: ‘Mara, è finita’, l’ho preso per il camice, ho cominciato a picchiarlo e a urlare: ‘Adesso tu mi devi fare una puntura!’. Non potevo lasciarla andare via da sola. Dovevo andare con lei. Nessuno ti può aiutare. I medici mi hanno riempita di farmaci. Li ho buttati via. Preferivo stare cosciente e affrontare il dolore piuttosto che starmene così imbambolata“.

 

Queste parole confermano lo stretto rapporto che la Venier aveva con la madre:

Credo di essere stata una figlia fantastica per mia madre – ha raccontato qualche tempo fa la conduttrice – fino alla fine. Forse sono fiera solo di questo, nella mia vita. Un giorno, è stata dura quando non mi ha riconosciuto e mi ha detto ‘Buongiorno signora’. Comunicavo con mamma cantando delle canzoni napoletane, che ora non riesco più a sentire. Se n’è andata a 90 anni, ma quando si tratta di una mamma l’età non conta. Ho pensato che anche la mia vita fosse finita, volevo andare dov’era andata lei. Non riesco a vedere ancora oggi la foto di mia madre, sto troppo male. Era il senso vero della mia vita. Voglio ringraziare la signora di Amatrice, che con il suo racconto stasera, mi ha dato tanta forza“.

Leggi anche: Cosa succede nella testa delle donne quando superano i 50 anni.

Seguici anche su Google News: