Marcella Bella e i suoi drammi: la malattia del fratello, poi la morte della madre

Marcella Bella si racconta a cuore aperto a ‘Verissimo’. Nel salotto di Silvia Toffanin la cantante siciliana non ha paura di parlare di alcuni dei momenti più drammatici della sua vita privata: l’ictus che ha colpito nel 2010 il fratello Gianni e la morte della madre. Due eventi strettamente e tristemente legati fra loro.

La vita sa essere crudele – ha raccontato – perché tra tutte le malattie che potevano arrivare è arrivata quella che non permette più ad un grande cantautore di riuscire a cantare e parlare. È stata una cosa veramente crudele. È successo otto anni fa. Mi ricordo che mi hanno svegliato la mattina presto ed è stato un trauma fortissimo. Sono andata in rianimazione con lui e volevo stare sempre lì per dargli la forza. Non si sapeva se sarebbe riuscito a venirne fuori. Gianni è sempre stato forte per noi, per tutti, per la sua famiglia, per i miei fratelli, per mia mamma”.

Una mamma che non ha retto al dolore di vedere il proprio figlio colpito dall’ictus.

Mia mamma – ha rivelato Marcella – è morta per questo. Non ha voluto più mangiare, è arrivata a pesare 34 chili, è diventata anoressica. Non ha accettato che mio fratello non riuscisse a parlare. Si è spenta come un lumicino. Si è lasciata morire”.

Tuttavia sembra che il sole sia tornato a risplendere nella famiglia Bella. Gianni, infatti, si sta riprendendo da quel duro colpo.

Adesso Gianni è riuscito a tirarsi fuori – ha confermato la cantante – e apprezza la vita quasi come prima, ama le cose semplici come una bella giornata di sole in Sicilia, guardare il mare che lui adora, vedere i suoi amici d’infanzia. E poi ci facciamo delle belle mangiate di pesce. Gianni è una persona con una grandissima dignità, non ci fa pesare questo piccolo handicap che ha”.