Maria Monsè: “A 45 anni faccio un figlio con la fecondazione assistita”

Lo ha rivelato in una intervista per Grand Hotel.

Quando si parla di lei è sempre perché di mezzo c’è una polemica (la figlia che vuole fare la stilista) o una notizia alquanto curiosa (le nozze di pizzo celebrate poco tempo fa) che lascia perplessi. Come in questo caso. Stiamo parlando di Maria Monsè, la soubrette ed ex starlette di ‘Non è la Rai’, spesso ospite nel salotto di Barbara D’Urso.

Oggi Lady Cologno non c’entra perché la Monsè ha affidato lo scoop alla rivista ‘Grand Hotel’: vuole diventare mamma per la seconda volta.

Chiara Ferragni attaccata da una mamma: ecco cosa è accaduto

La showgirl, sposata da 13 anni con Salvatore Paravia, è già madre di Perla che oggi ha 12 anni e da tempo sta cercando di dare una compagnia alla primogenita. Ma sfortunatamente senza risultato. Così oggi ha deciso – a 45 anni – di ricorrere alla fecondazione assistita.

Lo sa soltanto il cielo – ha rivelato – quanto mio marito e io abbiamo provato ad avere un altro figlio in tutti questi anni. Purtroppo le cose non sono andate come speravamo, tra la delusione di mia figlia e il mio immenso dolore per non essere riuscita a darle un fratellino. Ora però quello di allargare la famiglia non è più soltanto un sogno perché a 45 anni ho deciso di fare un figlio con la fecondazione assistita”.

I medici: “Non avrai mai un figlio”, Hannah invece ha dato alla luce due bambine

La Monsè non sembra spaventata dalla scelta.

Il cambiamento ormonale – ha detto – non mi spaventa, anzi, mi incuriosisce. Se tutto dovesse andare bene, avrò finalmente delle foto con il pancione, visto che della prima gravidanza non ne ho nemmeno una. Allora infatti non c’era ancora l’abitudine di farsi i selfie o di scattare foto con i telefonini e il risultato è che non ho alcun ricordo di quel momento magico”.