Massacro di Solingen: Germania sotto shock

Una madre di 27 anni ha ucciso 5 dei suoi 6 figli.

La Germania è sotto choc. Nella giornata di giovedì 3 settembre 2020 a Solingen, in Vestfalia, una mamma di 27 anni ha ucciso 5 dei suoi 6 figli. Unico superstite, un ragazzino di 11 anni miracolosamente scampato alla furia della donna, che ha poi tentato il suicidio gettandosi sotto un treno a Dusseldorf.

LEGGI ANCHE: Rissa tra due donne all’aeroporto: volo in ritardo di 40 minuti (VIDEO)

Il piccolo ha dato l’allarme

È stato proprio il piccolo a dare l’allarme, allertando la nonna dopo aver raggiunto, salendo in treno da solo, la città di Moechengladbach. Secondo le rilevazioni delle Forze dell’Ordine locali, il piccolo sarebbe salito sul treno prima del tentativo di togliersi la vita da parte della madre.

Come già detto, l’11enne è l’unico sopravvissuto di un efferrato massacro dove hanno perso la vita i suoi cinque fratellini, tre bimbe e due maschietti di età compresa tra 1 e 8 anni. I corpi dei bimbi sono stati trovati in un appartamento della città di Solingen, in un condominio della Hasselstrasse.

I bambini vivevano da soli con la madre. Come riferito dal portavoce della polizia Jan Battenbreg, il padre dei piccoli non è in alcun modo coinvolto. Le cause della morte dei bambini sono ancora da accertare, anche se, secondo alcuni media locali, il decesso sarebbe stato causato da quantità letali di sonniferi.

LEGGI ANCHE: Trova l’ex con un altro uomo e l’accoltella: dramma sul Frecciarossa