Matteo Renzi ha spiegato il vero motivo della nascita del governo M5S – PD

Il post del senatore del PD sui social il giorno prima della fiducia in Senato non lascia dubbi.

Matteo Renzi

Dopo il via libera da parte della Camera dei Deputati al governo Conte Bis, oggi è la volta del Senato. Si parte alle 10 con il dibattito che durerà circa 10 ore. Alle 15.30 ci sarà la replica del Premier e successivamente le dichiarazioni di voto. Alle 17, infine, la votazione.

E ieri, dopo i 343 sì di Montecitorio il senatore del Partito Democratico, Matteo Renzi, il vero ‘papà’ dell’alleanza con il MoVimento Cinque Stelle ha scritto sui social media:

Si vota la #fiducia al nuovo Governo. A chi ha dubbi ricordo l’alternativa: aumento IVA, Italia isolata in UE, odio verbale via social e nelle piazze/spiagge, spread, opacità russe, saluti romani. Bloccare i ‘pieni poteri’ a Salvini era un dovere civile. Missione compiuta“.

In poche parole, Renzi ha ammesso che il governo ‘giallorosso’ è stato necessario anche per evitare di tornare al voto e permettere alla Lega di vincere le elezioni (insieme a Fratelli d’Italia e Forza Italia).

In un altro post, l’ex premier ha affermato: “Preferivate forse l’aumento dell’Iva, l’odio verbale elevato a stile di governo, le rappresaglie mediatiche contro qualche decina di migranti fuggiti dalla fame e dalla guerra, la strumentalizzazione social contro le persone di colore, l’opacità sulle tangenti richieste ai russi, le campagne elettorali permanenti in spiaggia, lo spread ai massimi, l’isolamento dell’Italia in Europa, i saluti romani in piazza? Preferivate forse i pieni poteri a Salvini per cinque anni? Io no. E anche se umanamente e personalmente mi costa molto, domani (oggi, n.d.r.) voto la fiducia al Governo Conte II“.

Leggi anche: “Vi aspetto tutti in strada e pronti per la rivoluzione”, bufera su Luca Zaia.

Da SaluteLab: “Cosa devi sapere sui benefici per la salute della citronella”.