Matteo Renzi lascia il PD: “Ecco come sarà il nuovo partito”

Il senatore ha spiegato le motivazioni dell’addio in un’intervista rilasciata a Repubblica.

Dopo la telefonata di ieri al premier Giuseppe Conte con cui ha comunicato l’addio al PD ma il sostegno al governo, Renzi ha annunciato la rottura per formare un nuovo partito anche in un’intervista rilasciata a Repubblica.

L’ex presidente del consiglio ha affermato: “Quello che mi spinge a lasciare è la mancanza di una visione sul futuro. I parlamentari che mi seguiranno saranno una trentina, più o meno. Non dico che c’è un numero chiuso, ma quasi“.

Renzi ha sottolineato che vuole passare “i prossimi mesi a combattere contro Salvini, aggiungendo che “i gruppi autonomi nasceranno già questa settimana. E saranno un bene per tutti: Zingaretti non avrà più l’alibi di dire che non controlla i gruppi del pd perché saranno ‘derenzizzati’. E per il governo probabilmente si allargherà il consenso parlamentare, l’ho detto anche a Conte. Dunque l’operazione è un bene per tutti“.

A proposito della nuova formazione politica, Renzi ha spiegato che “non sarà un partito tradizionale, sarà una casa. E sarà femminista con molte donne di livello alla guida. Teresa Bellanova sarà il capo delegazione nel governo“.

Il politico toscano ha anche detto che “il Conte bis è un miracolo. Aver mandato a casa Salvini resterà nel mio curriculum come una delle cose di cui vado più fiero”.

QUI LE PAROLE DI RENZI SU FACEBOOK.

Naturalmente in molti del PD hanno criticato la scelta di Renzi. Su Twitter Matteo Ricci ha scritto: “#iostonelPD un errore enorme la scissione di RENZI. Non credo nei partiti personali e le divisioni portano sempre male. I sindaci popolari aggregano, non dividono. Per questo credo rimarremo tutti nel PD che, a maggior ragione, vogliamo riformista e maggioritario (non il PDS)“.

E soprattutto ecco il commento, sempre su Twitter, del segretario Nicola Zingaretti: “Ci dispiace. Un errore. Ma ora pensiamo al futuro degli italiani, lavoro, ambiente, imprese, scuola, investimenti. Una nuova agenda e il bisogno di ricostruire una speranza con il buon governo e un nuovo Pd“.

Leggi anche: Tiziano Renzi: “Il mio figliolo ha fatto bene, meglio stare con i pentastellati”.

Da SaluteLab: Ha mentito di non avere l’HIV e ha contaggiato 4 donne: una è morta.